Negli anni che ho dedicato a Register.it ho cambiato molti lavori: ho iniziato come web designer, quando i siti erano dei semplici ipertesti e andavano resi piacevoli alla vista. Un lavoro quasi artistico e che poco aveva a che fare con quello che il web è attualmente.
Oggi la mia figura professionale può definirsi UX designer seppure se in moltissime situazioni mi sono occupato anche di front-end development. Di contorno a tutto questo ho avuto lungamente a che fare anche con il Graphic-design, ovvero la parte più “visuale” del processo.

Per la costruzione di un sito (o App) di piccole o medie dimensioni servono principalmente tre professionisti (o tre professionalità):

  • lo UX designer 
  • il Front-end developer
  • il Back-end developer

La seconda e la terza figura possono essere sostituite (in qualche misura, con le inevitabili perdite di dettaglio) da software e framework. La figura dell’UX designer è quella più legata allo studio del rapporto uomo/macchina e quindi la più “filosofica”, dunque più difficile da sostituire.
Lo UX designer infatti si occupa di offrire all’utente la migliore esperienza di navigazione possibile attraverso l’organizzazione delle informazioni e del mezzo per raggiungerle cioè l’interfaccia utente (UI – User Interface).

Ma cosa fanno, in dettaglio, questi tre professionisti?

  • Lo UX designer si occupa dell’esperienza utente, deli’organizzazione delle informazioni e di come aiutare l’utente a trovare quelle che gli servono.
    Lo UX non deve necessariamente sapere scrivere codice.
  • Il Front-end developer si occupa di costruire quello che lo UX ha progettato. Deve conoscere i linguaggi HTML, CSS e JavaScript. Nei piccoli team, nelle piccole agenzie, UI e developer sono spesso la stessa persona.
  • Il Back-end developer è colui che “lavora nell’ombra”… si occupa fondamentalmente di fornire al front-end, ovvero il sito web, le risorse software per funzionare e le informazioni (spesso salvate su data-base) che dovrà mostrare al mondo. È la più tecnica e la più “nascosta” delle tre figure.

La differenziazione di queste tre figure è diventata sempre più marcata negli ultimi anni, da quando i siti web sono aumentati di complessità.

Una quarta figura spesso coinvolta nei processi di creazione di un sito web è il Graphic-designer. Il Graphic-designer è l’artista del team, colui che si occupa di creare tutte le immagini (fotografie o illustrazioni) che correderanno e renderanno visivamente piacevole il sito. Per esigenze particolari può occuparsi della creazione del logo e delle icone.